testata curtatone perfieraok
Piazza Corte Spagnola 3, Montanara di Curtatone
46010 Curtatone - Mantova

P.IVA 00427640206
Fax 0376 358169 PEC: comune.curtatone@legalmail.it

 istagramyoutubefacebook

Martedì, 15 Agosto 2017 23:19

Federico Pillan, il vincitore del 45° Incontro nazionale dei Madonnari

14 pilan federico 1 maestriE' Federico Pillan di Monteforte d'Alpone (Verona) il vincitore assoluto nella categoria "Maestri Madonnari" al 45° Incontro nazionale dei Madonnari. La sua opera "Preghiera" ma messo d'accordo tutta la giuria, presieduta dal prof. Peter Assmann, direttore di Palazzo Ducale di Mantova. La motivazione: In una composizione da una parte monumentale e dall’altra legata all’intimità umana, il pittore è riuscito a concentrare tutta l’energia del dipinto creando un grande dinamismo che sale verso il cielo. La composizione dà segno di una grande speranza ma anche della grande forza che la preghiera può dare, entrando con il proprio corpo in uno stato di relazione diretta con il fluire dello spirito. L’anatomia è stata realizzata in maniera particolare e nel contempo del tutto convincente, l’artista si è rivolto ad un’espressività simbolica assai potente sotto ogni aspetto.

Al secondo posto Mariangela Cappa di Guidizzolo (Mantova) con "Annunciazione a Maria" e terza classificata Simona Lanfredi Sofia di Bozzolo (Mantova) con Magnificat. Nella categoria Madonnari semplici si è imposto il messicano Cesar Polack con l'opera "Madonna nella natura". Al secondo posto Larise Moise dalla Moldavia e terzo un altro messicano, Aldo Ortiz Reyes. Nella categoria madonnari qualificati il migliore è stato Tiberio Mazzocchi di Melegnano (Milano) con l'opera dal titolo "Apocalisse 5.5" seguito da Andrea Grespi con "Non sarete mai soli" ed Emanuela Cerutti (Mantova) con il dipinto dal titolo ""Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno". La stessa opera ha vinto anche il premio della giuria popolare con oltre 1800 preferenze. 

Al 45° Incontro nazionale dei Madonnari hanno partecipato in tutto 166 artisti, arrivati da ben 18 Paesi diversi, tra cui Messico, Mongolia, Giappone, Stati Uniti, Venezuela, Argentina, Moldavia, Russia, Francia e Germania.