testata curtatone2018

 

 

Piazza Corte Spagnola 3, Montanara di Curtatone 
46010 Curtatone - Mantova

P.IVA 00427640206
Fax 0376 358169 PEC: comune.curtatone@legalmail.it

Giovedì, 17 Maggio 2018 12:22

IL 20 MAGGIO SONO PARTITI I FESTEGGIAMENTI DEL 170° ANNIVERSARIO DELLA BATTAGLIA DI CURTATONE - MONTANARA

TUTTO PRONTO PER IL 170° ANNIVERSARIO DELLA "BATTAGLIA DI CURTATONE E MONTANARA" DAL 20 AL 29 MAGGIO

La storia ha voluto che a Curtatone e a Montanara venisse scritta una delle più fulgide pagine del Risorgimento. Ogni anno l’amministrazione comunale di Curtatone celebra l’anniversario della storica battaglia del 29 maggio 1848 combattuta fra l’esercito austro-ungarico ed il contingente dei volontari tra cui studenti e professori delle università di Pisa e Siena, i civici toscani e le truppe regolari e volontarie del Regno delle Due Sicilie.

Quest’anno ricorre il 170° anniversario di quei tragici momenti. L’Amministrazione Comunale di Curtatone, per ben celebrare la solennità, ha predisposto una serie di celebrazioni che sono state presentate nella mattinata di sabato 5 maggio presso l’Atrio degli arcieri di Palazzo Ducale a Mantova. Nell’occasione è stato comunicato anche il nome della personalità di alto profilo istituzionale a cui verrà conferito il Premio "Curtatone e Montanara", nel corso della cerimonia celebrativa del 29 maggio 2018, presso il giardino di Corte Spagnola a Montanara di Curtatone (Mn), sede del Municipio. Il nome del premiato è il Capo della Polizia Franco Gabrielli.

Il programma di celebrazioni ha preso il via domenica 20 maggio, presso il giardino di Corte Spagnola con il concerto “Oh, mia patria sì bella e perduta!” di musiche risorgimentali di Giuseppe Verdi, eseguite dall’orchestra dell’Accademia Internazionale di Canto Lirico “Città di Curtatone” con direttore il M° Daniele Anselmi.

Venerdì 25 maggio in sala consiliare si svolgerà un convegno di studi dal titolo “Curtatone e Montanara nel contesto delle battaglie risorgimentali e nella memoria storica”.

Sabato 26 maggio alle 9.30, la cerimonia commemorativa, con deposizione della corona e resa degli onori ai caduti presso la scuola primaria Collodi di Montanara alle 9.30 mentre alle 11 al parco Pognani di Montanara l’inaugurazione della mostra “Toscani! Son queste le vostre Termopili: o vincere o morire” con documenti di storia postale, dipinti, stampe, cartoline, armi e altro relativi alla battaglia.

Infine, martedì 29 maggio, al monumento ai caduti della Battaglia di Curtatone e Montanara, con inizio alle 9.45, la deposizione della corona di alloro e la resa degli onori ai caduti con prosecuzione a corte Spagnola alle 10.45, dove si svolgerà la cerimonia commemorativa della battaglia di Curtatone e Montanara del 29 maggio 1848, alla quale interverranno autorità civili, militari e religiose oltre a rappresentanze delle Università di Firenze, Pisa, Siena, Verona, Bologna, Ferrara e Trieste.

Alle 12 avverrà la consegna del Premio “Curtatone e Montanara” al Capo della Polizia Franco Gabrielli.

Per informazioni: Ufficio Cultura

20 MAGGIO

ORE 17.00

Giardino di “Corte Spagnola”
CONCERTO “Oh, mia patria sì bella e perduta!” di musiche risorgimentali di Giuseppe Verdi che con le sue melodie ha espresso in modo straordinario gli ideali del patriottismo italiano.
Coro Opera House
Solisti:
Antonio Marani Basso
Carlo Morini Baritono
Davide Riu Tenore
Gabriella Morigi Soprano
Orchestra dell’Accademia Internazionale di Canto Lirico “Città di Curtatone”,
Direttore Daniele Anselmi.
L’ascolto dei brani musicali sarà intervallato dalla lettura di lettere autentiche di combattenti alla Battaglia di Curtatone e Montanara del 29 maggio 1848, a cura di Alessandra Azimonti.

25 MAGGIO
Sala Consiliare di “Corte Spagnola”
CONVEGNO DI STUDI “Curtatone e Montanara nel contesto delle battaglie risorgimentali e nella memoria storica”.

ORE 10.00

Apertura dei lavori e saluti ai partecipanti
Carlo Bottani Sindaco della città di Curtatone
Federico Longhi Assessore alla Cultura della città di Curtatone

Moderatore: Monica Bottura

RELAZIONI

Costantino Cipolla Professore Università di Bologna

Paolo Vanni Professore Emerito Università di Firenze

Fabio Bertini Professore Università di Firenze e Presidente del Coordinamento Nazionale delle Associazioni Risorgimentali

ORE 11.30 Coffee break

Giuseppe Armocida
Professore Università di Varese
Presidente Onorario della Società Italiana di Storia della Medicina
Presidente della Società Storica Varesina

Alessandro Breccia
Professore Università di Pisa

Mario Villa
Ricercatore Storia Risorgimentale Torino

ORE 13.00 Pausa pranzo
ORE 15.00 Ripresa lavori

Il pomeriggio sarà dedicato agli interventi dei relatori partecipanti, iscritti al convegno.

Moderatore: Giorgio Maffezzoli

ORE 18.00 CONCLUSIONE

Partecipano:
- Società Italiana per la Storia della Medicina
- Gruppo Storia Croce Rossa Italiana
- Coordinamento Nazionale delle Associazioni Risorgimentali
- Associazione di Sanità Militare Italiana
- Comitato della Romagna Toscana per la promozione dei valori risorgimentali
- Associazione Culturale “Faro Tricolore”
- Istituto per la storia del Risorgimento italiano - Comitato di Napoli
- Istituto di storia del Risorgimento – Comitato di Mantova
- Istituto Internazionale di Studi “Giuseppe Garibaldi” di Roma
- Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini

I relatori interessati a partecipare al convegno di studi dovranno far pervenire l’iscrizione entro il 10 maggio 2018. È prevista la pubblicazione degli atti del convegno.

 

26 MAGGIO

ORE 09.30

Ritrovo dei partecipanti nel cortile della scuola Primaria “C. Collodi”, via Ateneo Pisano – Montanara, per rendere omaggio alla stele in memoria dell’ufficiale austriaco Anton Schestak.

Monumento Ossario, via Roma – Montanara.
Cerimonia commemorativa, deposizione corona e resa degli onori ai caduti.

ORE 11.00

Parco Oreste Pognani già “Corte Pierina” ospedaletto militare all’epoca della battaglia del 29 maggio 1848.

Centro polivalente, via Roda – Montanara.

Inaugurazione mostra: “TOSCANI! Son queste le vostre Termopili: o vincere o morire”
Documenti di storia postale e non, dipinti, stampe, cartoline, armi e altro relativi alla battaglia.
La mostra, realizzata con la collaborazione del Centro Studi Internazionale di Storia Postale, rimarrà aperta fino al 17 giugno 2018.